Studi Ferraresi (28)

Pubblicato in Cultura nell’età delle Legazioni. Atti del Convegno, Ferrara, marzo 2003, a cura di Franco Cazzola – Ranieri Varese, Casa editrice Le Lettere, Firenze 2005, pp. 201-231 (Quaderni degli Annali dell’Università di Ferrara, Sezione storia, 1) ISBN 88 7166 928 2.

I Lavorieri del Po erano un tributo in giornate lavorative e con l'impiego di animali da lavoro a difesa e riparazione degli argini del fiume e alla manutenzione degli scoli pubblici, Ad essi erano soggetti fin dal medioevo i contadini e i braccianti del ferrarese. Dopo la regolamentazione data da Alfonso II d'Este nel 1580 fin dai primi del '600, sotto la nuova amministrazione pontificia  si susseguono tentativi di riforma del sistema di esazione fino alla conversione in prestazioni monetarie alla metà del '600. Ma l'ampia fascia di esenzioni e di privilegi renderà difficile il buon funzionamento del sistema, fino alla riforma del Cardinale legato Francesco Carafa che riuscirà  nell'ultimo quarto del '700 ad imporre un catasto geometrico-particellare dei terreni soggetti alla contribuzione dei Lavorieri.

Sulla base di un elenco dei cittadini sottoposti ad estimo nel 1576 sono riportati i dati sulla distribuzione dei possessi fondiari nel vasto distretto del Comune di Ferrara, distintamente per le  "guardie" in cui restava suddiviso il Polesine di San Giorgio, per villaggi e per qualità delle colture (arativo arborato e vitato, arativo nudo, prato), ossia per le qualità di terreni che pagavano l'estimo. Oltre il 53% degli estimati apparteneva a categorie non nobili, ossia borghesia urbana, artigiani, professionisti, ecc. 

 Pubblicato in Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Comune di Comacchio, Un museo a Comacchio. Studi di autori vari e progetto, Bologna, Nuova Alfa editoriale, 1989 , pp. 91-108 [dicembre 1989].

 

Pubblicato in La terra vecchia. Contributi per una storia del mondo agricolo ferrarese, a cura di Violetta Ferrioli e Roberto Roda, Firenze, La Casa Usher, 1989, pp. 1-20

Sabato, 19 Maggio 2012 22:35

Economia e società, XIX-XX secolo

pubblicato in , in Storia illustrata di Ferrara, a cura di Francesca Bocchi, Repubblica di San Marino, Aiep Editore, 1988, vol. III, fasc. 49, pp. 769-784 (nov. 1988).

Sabato, 19 Maggio 2012 22:21

La bonifica

 

Pubblicato , in Storia illustrata di Ferrara, a cura di Francesca Bocchi, Repubblica di San Marino, AIEP editore, 1988, vol. III, pp. 689-704

Martedì, 15 Maggio 2012 20:42

Economia e società, XVI-XVIII secolo,

 Pubblicato in Storia illustrata di Ferrara, a cura di Francesca Bocchi, Repubblica di S. Marino, AIEP editore, 1988, vol. II, pp. 513-528.

Martedì, 15 Maggio 2012 20:26

L'agricoltura, sec. XIV-XVI,

 

in Storia illustrata di Ferrara, a cura di Francesca Bocchi, Repubblica di San Marino, AIEP editore, 1988, vol. I, fasc. 15, pp. 225-240.

 

Un profilo dell'agricoltura ferrarese del rinascimento

Pubblicato in Fra campagna e industria. Attività tessili nel centopievese, a cura di Carla Bagni, Cento, Comune di Cento - Scuola di artigianato artistico del centopievese, 1988 (Tipolito Baraldi, Cento, novembre (1988), pp.35-41. 

Pagina 2 di 2

Nota dell'autore
Sono depositati in questo sito, a disposizione di studiosi e di un pubblico più vasto, nel formato. pdf, diversi articoli  sparsi in pubblicazioni di non sempre agevole reperibilità, con esclusione di alcuni studi più recenti apparsi in opere con copyright e di altri saggi che sono ricompresi nei volumi di cui alla pagina principale.

Nella sezione PUBBLICAZIONI gli interessati troveranno l'elenco completo delle pubblicazioni e da questo elenco potranno chiedere via e-mail all'autore (41franco.cazzola@gmail.com) copia del saggio non incluso in questa raccolta. I titolari di diritti potranno avanzare specifiche richieste allo stesso indirizzo. Si prega sempre di citare la fonte di pubblicazione dei saggi utilizzati.

Mighty Free Joomla Templates by MightyJoomla